I Probiviri intervengono sulla campagna elettorale per le elezioni subbuteo FISCT

Alla fine c’era da attenderselo. I Probiviri FISCT sono dovuti intervenire affinché venissero chiarite una volta per tutte le regole elettive nonché il numero dei candidati,

Nella presentazione della lista Filippella avevo già esposto i miei dubbi, ad uno dei candidati (che poi era un primo dei non eletti, ruolo inesistente nello Statuto FISCT), sulla validità della presentazione e, ancora peggio, proposta di assegnazione di incarico ufficiale, ad un “candidato” che di fatto non era essendo identificato nella lista come “riserva”.

La risposta che mi era stata data, condivisibile nel merito, ma non nella forma, era che la lista Filippella non distingueva tra 7 o 9 candidati e tutti avrebbero avuto un ruolo.

Lo Statuto

Onestamente non mi ero convinto ed ero andato a fare un’indagine sullo Statuto per capire cosa esattamente riporta. Con sorpresa, ma nemmeno troppa, il passaggio relativo al numero di Consiglieri è molto chiaro e non interpretabile in nessun modo:

Art. 28
Il Consiglio Direttivo è formato da un minimo di 3 (tre) a un massimo di 7 (sette) membri, detti Consiglieri, compreso il Presidente, in numero dispari, eletti dall’Assemblea ordinaria dei soci.
…omissis…

Da nessuna parte si trova che l’assemblea dei soci dovrà eleggere 9 consiglieri, ma nemmeno due riserve!

Questa modifica arbitraria alle regole fu iniziata alla fine della presidenza Cuzzocrea dove, nel 2018, emanò un regolamento elettorale di fantasia modificando le regole elettorali usate fino a quel momento (dove si eleggevano i candidati singolarmente per ruolo e diveniva logico avere una lista di “non eletti”). Nel suo regolamento elettorale decise arbitrariamente che si sarebbe votato per “lista” con due “primi dei non eletti”.

Per onor di verità bisogna dire che la proposta venne condivisa con i candidati presidenti delle liste che concorrevano all’epoca, Carlo Alberto Scaglia da una parte e Paolo Finardi dall’altra, e venne accettata.

Quando poi venne rifatto lo Statuto, non si accorsero che rimaneva il passaggio finale nell’articolo 29 che non era più attuale e sarebbe dovuto essere eliminato. Così non fu e rimase, ma senza nessuna giustificazione della sua presenza:

Art. 29
…omissis…
In caso vengano a mancare in modo irreversibile uno o più Consiglieri, il Consiglio Direttivo provvede alla surroga attingendo alla graduatoria dei primi dei non eletti.
…omissis…

Sull’equivoco del regolamento elettorale realizzato nel 2018, questo direttivo ha scritto il proprio in buona fede, ma alla luce dello Statuto è comunque scorretto avere nove candidati seppur due “riserve”.

La sentenza dei Probiviri

Se ne sono accorti anche i Probiviri che in autonomia hanno intrapreso un’indagine ed hanno deciso di ammonire le due liste sul proporre liste da nove persone. Invero, hanno chiarito, le liste dovranno specificare in modo inequivocabile che le “riserve” possano entrare in gioco solo ed esclusivamente in caso di subentro a dimissioni ed agli stessi non potranno essere affidati incarichi di nessun tipo.

Possiamo affermare che questo problema ricade molto di più sulla lista Filippella che ha imperniato tutta la campagna elettorale proponendo ben 9 consiglieri e sulle schede di presentazione dei candidati che ha pubblicato su Facebook capeggiava un piccolo “subentrante” sotto al titolo di “consigliere“.

Per contro la lista Ielapi, pur non palesando incarichi ufficiali alle “riserve”, si è più volte espressa indicando un’attività di consiglio direttivo a 9 persone, ma alla luce della sentenza dei Probiviri, tutte le liste dovranno limitarsi a presentare esclusivamente i 7 effettivi che faranno poi parte del Consiglio Direttivo.

In linea di principio la lista che ha presentato 9 consiglieri ha rischiato davvero grosso, addirittura la non ammissione alla competizione elettorale. Mi fa piacere che abbia prevalso la linea morbida con la certezza che non diventerà un’abitudine!

Un plauso alla commissione Probiviri per la solerzia e l’attenzione. Non ci eravamo più abituati da lungo tempo, ma visti i nomi che la compongono eravamo certi della serietà e competenza che avrebbero dimostrato.


Grande offerta per gli studenti! 50% di sconto sul Prime!!

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: