137 VOLTE GRAZIE

Mercoledì 18 agosto scorso è stato un giorno particolare. Consueta sveglia alle 7.00, preparazione, colazione, un saluto in famiglia e via, come al solito, in Studio a lavorare.

Neanche il tempo di sedermi, mi arriva sul cellulare una notifica dal canale Telegram sul quale sono iscritto e leggo di un Verbale del CD relativo ad una riunione del giorno precedente, recante al punto 2 dell’ordine del giorno un argomento a Voi ben noto, di cui tutti – tranne i club istanti e gli Organi Federali – erano all’oscuro.

Aspetto, poi gentilmente chiarito in modo encomiabile e trasparente dagli Organi Federali medesimi, in forza di specifica richiesta richiamando, nel caso di specie, l’applicazione delle corrette normative vigenti e statuite dal regolamento F.I.S.C.T. nella materia specifica.  

Difficile stabilire in quel momento quali e quante sensazioni hanno pervaso il mio animo. Per sintetizzarle in facto direi che gli aggettivi qualificativi “maldestro”, “bizzarro”, “grottesco”, “inverosimile” e “allucinante” sono stati quelli maggiormente in me appalesatisi sia a mente calda che nei giorni successivi, dopo aver analizzato l’incredibile richiesta con maggiore freddezza e pacato raziocinio. In verità, a dirla tutta non che vi sia stata grande differenza tra le considerazioni maturate ex ante ex post atque.

Peraltro, per un gioco del destino, la richiesta de quo fondava su un qualcosa (benché solo nell’identità del termine e non nella sostanza) a me divenuto molto familiare e ricorrente negli ultimi anni. In special modo nel quadriennio 2014-2018 durante il quale le radiazioni mi hanno accompagnato spesso e volentieri e a cui ho dovuto sottopormi, ob torto collo, a seguito dell’improvviso manifestarsi di una situazione di grave compromissione del mio stato di salute che mi ha costretto a diversi interventi chirurgici, nel contesto di un decorso patologico che sembrava irreversibile e che invece, nel marzo del 2019, si è evoluto in un modo positivo tanto insperato quanto miracoloso.

Perciò nell’accezione medico-scientifica del termine inteso come componente invasiva indispensabile delle molteplici risonanze e TAC alle quali mi sono sottoposto nel corso degli anni, con le radiazioni, oltre a conviverci, ci sono diventato amico e tuttora ci convivo sia pure con uno spirito nuovo e una predisposizione ben diversa.  

Ma tornando al focus dell’articolo in questione, anzitutto UN GRAZIE DI CUORE SINCERO E SENTITO VA INDISTINTAMENTE A TUTTO IL DIRETTIVO IN CARICA; UN GRAZIE NEL MERITO E NEI SENTIMENTS, OLTRECHE’ PER LE MOTIVAZIONI CHE SEGUONO.

A tale riguardo, per l’appunto, I MIEI 137 VOLTE GRAZIE vanno a coloro (tanti sono stati di numero !!) che sin da subito, apprese richiesta e delibera, nella stessa giornata di mercoledì (e nella primissima mattinata del giorno successivo), mi hanno ininterottamente manifestato la loro vicinanza e la loro stima. Chi lo ha fatto pubblicamente, chi attraverso la messaggistica tradizionale, chi su whattsapp, tantissimi (gli amici e i conoscenti più stretti) per via telefonica.

Nella mia vita professionale e privata mai mi era capitata una cosa del genere: mai negli anni in cui ho ricoperto il ruolo di Dirigente Bancario, neanche durante tutti quelli trascorsi dietro una cattedra universitaria ad insegnare analisi finanziaria e tecnica bancaria, men che meno in ambito familiare e personale.

Ho perso un giorno e mezzo di lavoro ma, al tempo stesso, ho recuperato diversi anni di vita. E la cosa maggiormente gratificante è stata quella di prendere atto che di una larga fetta di persone non avevo né contezza, né conoscenza. Molti mi hanno riferito di aver chiesto il mio numero ad amici comuni e/o compagni dei rispettivi club per chiamarmi e manifestarmi la loro solidarietà e il loro incoraggiamento.

Ma ora è tempo di voltar pagina e di pensare al presente e al futuro, alla promozione, alla diffusione del gioco ed alla auspicabile e non più differibile massiccia partecipazione agli eventi calciotavolistici e subbuteistici di tutti gli associati.

Il Major di Bologna 2021

E allora per iniziare quale occasione migliore se non il MAIOR DI BOLOGNA, una delle manifestazioni storicamente più importanti del panorama internazionale?

Per fare un parallelismo calcistico chi di noi, almeno una volta nella vita, non ha lanciato l’appello ai propri amici, ai tifosi della stessa squadra del cuore: “TUTTI ALL’OLIMPICO, TUTTI A SAN SIRO”, TUTTI AL “DIEGO ARMANDO MARADONA” avvicinandosi l’ultima giornata di campionato che, in caso di vittoria, avrebbe sancito il raggiungimento di un risultato prestigioso ? La conquista di uno scudetto, la qualificazione in Champions o in Europa League, l’ottenimento di una sospirata salvezza, ecc.

Di solito una situazione del genere ne rappresenta l’epilogo, il momento finale il cui esito dipende dal risultato ottenuto.

Al contrario chi Vi scrive, oggidì 25 agosto 2021, questo appello lo rivolge a Voi tutti ma, di converso, nella ragionevole certezza che sia di buon auspicio per un nuovo inizio di vita agonistica e sportiva del nostro mondo.

Le regole politiche ci sono, le normative medico-sanitarie anche, la libertà dovrebbe essere stata riconquistata (meglio usare il condizionale non sia mai che ci rinchiudano di nuovo), direi che è arrivato il momento di ripopolare e di riaffollare palestre e palazzetti.

E allora, per parafrasare il detto calcistico di cui innanzi: TUTTI A BOLOGNA, PER RICCARDO, PER IL GIOCO, PER NOI STESSI.

E direi che se il buongiorno si vede dal mattino, i risultati cominciano già a intravvedersi se è vero che a poco meno di un mese dall’evento il numero degli iscritti è già significativo ma soprattutto, leggendo gli iscritti, va osservata la confermata presenza di tanti stranieri che arriveranno dal BELGIO, dalla GRECIA, dall’AUSTRIA, dalla SPAGNA e da MALTA.

FORZA RAGAZZI, CHE CI SIA UN’INVASIONE DI MASSA A BOLOGNA in sicurezza e con la consapevolezza che quando di mezzo c’è il PRESIDENTE MARINUCCI, tutti possono stare tranquilli. D’altro canto, il PALASAVENA conta una capienza notevole e, attenendosi cum granu salis alle vigenti normative, credo che si possa arrivare ad un numero molto elevato di partecipazioni.

AFFRETTATEVI AD ISCRIVERVI ALLORA, PRIMA LO FATE MENO SPESE DI VIAGGIO, DI PERNOTTI E DI AEREI SOSTERRETE.

MUNITEVI DI TUTTO’ CIO’ CHE SI RENDERA’ NECESSARIO, LEGGETE IL PROTOCOLLO LEGISLATIVO VIGENTE NEL PAESE ITALIA, MA NIENTE PAURA, NIENTE PANICO E SE POSSO PERMETTERMI, VI DO UN CONSIGLIO DA AMICO: “EVITATE DI GUARDARE TROPPO LE TRASMISSIONI TELEVISIVE DELLE RETI ITALIANE INCENTRATE SUL CONTROVERSO TEMA DELLA PANDEMIA ET SIMILARIA CHE VEDE PROTAGONISTI I SOLITI ADDETTI AI LAVORI DI ESTRAZIONE POLITICA E MEDICA. MOLTO MEGLIO LEGGERE E INFORMARSI. ANZI A BEN PENSARCI, SE NON LE GUARDATE PROPRIO È MEGLIO”.

Ad maiora semper.

Rosario Ifrigerio

25.08.2021

___________________________________

Il manuale del Calciotavolo subbuteo. Dedicato a chi vuole scoprire o sta riscoprendo questo fantastico gioco!

copertina libro subbuteo
In formato cartaceo ed e-book!

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: