Il Barrage nei tornei, questo sconosciuto (e un po’ rompi)

Spesso quando gestiamo o giochiamo un torneo ci troviamo a giocare un turno che mai abbiamo sentito nei tornei principali di calcio, il turno di barrage. Questo turno, infatti, si può trovare nei tornei minori di tanti giochi perché, in pratica, consente di “far quadrare i conti” per completare il turno successivo degli ottavi di finale o quarti di finale (ma anche sedicesimi o trentaduesimi), in base al numero di partecipanti.

Barrage significa sbarramento ed è proprio il nome giusto per questo turno. Prendiamo ad esempio un torneo a 20 giocatori. Se gestiremo questo torneo con gironi da 4 giocatori e promuoveremo al turno successivo i primi due qualificati dalla classifica del girone, ci troveremo con 10 giocatori. Troppo pochi per fare gli ottavi di finale (16 giocatori) troppi per fare i quarti di finali (8 giocatori). Come risolvere il problema??

Abbiamo due possibilità: la prima promuoviamo i migliori terzi e in modo molto semplice aggiungiamo 6 giocatori e giochiamo gli ottavi di finale, la seconda, più corretta a mio parere, creiamo un turno di “sbarramento”, Barrage appunto, dove faremo incontrare i peggiori qualificati e da questo deriveremo i quarti di finale.

Ora inizia la parte un po’ più complicata e da seguire con attenzione. Come dicevamo più sopra si rende necessario far scontrare i peggiori dei 10 qualificati per ottenere la griglia degli 8 giocatori dei quarti di finale. Naturalmente i migliori piazzati tra i 10 dovranno “di diritto” essere già qualificati al turno dei quarti di finale e quindi non giocare il barrage. Come faccia a definire questa “classifica”? Semplicemente applicando un principio accettato da tutti gli organizzatori di tornei di calcio-tavolo dove i primi qualificati devono di diritto accedere al turno successivo (ricordiamoci che stiamo gestendo un torneo da 20 giocatori con 10 qualificati) e per i secondi qualificati più il n° del girone sarà basso (girone 1, girone 2, ecc.), più il giocatore avrà dovuto faticare per qualificarsi. Ne consegue, quindi, che i primi qualificati di tutti e 5 i gironi saranno posizionati nella griglia dei quarti di finale.

Barrage e quarti di finale con 10 giocatori qualificati d 5 gironi (2 per girone)

Come potrete notare dallo schema sopra, i primi di ogni girone si trovano già inseriti nel turno dei quarti di finali con l’aggiunta del miglior secondo (il secondo del girone 1 secondo il principio spiegato più sopra). I peggiori qualificati, in questo caso tutti i secondi qualificati dal girone 2, si troveranno a scontrarsi per poter accedere al turno successivo.

So che non è semplicissimo poi da applicare, ma vi assicuro che dopo averci ragionato su le prime volte, man mano che si gestiranno tornei, diventerà quasi automatica l’organizzazione del barrage!!

Va da sé che il torneo “perfetto” è quello un numero di giocatori uguale a 4, 8, 16, 32, 64, 128, ecc, ma praticamente non succede mai… 😉

Buon torneo!!

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: