Organizziamo un torneo all’italiana di subbuteo

Cosa c’è di più divertente di un torneino di Subbuteo tra amici?! Basta un messaggio sul gruppo giusto di Whatsapp e trovarsi per farsi qualche partita è un attimo!

A questo punto perché non farci un bel torneo interno! Però facciamolo serio, seguendo delle regole ben precise! Scegliamo la formula all’italiana che è la più usata e la più semplice e via. Ma… c’è sempre un ma!! Come si organizza un torneo all’italiana? Niente paura, seguitemi che diventerà un divertimento!

Operazione preliminari

Dobbiamo sapere che il torneo all’italiana prevede una prima fase a gironi e successivamente scontri ad eliminazione diretta. La prima operazione sarà quindi comporre i gironi seguendo una importante regola: le teste di serie!

Le teste di serie

Queste sono fondamentali nella composizione dei giorni. Le teste di serie saranno, infatti, i giocatori con un punteggio in classifica più alto. Ad esempio: se devo creare 4 gironi da 4 giocatori dovrò cercare di inserire i giocatori nei vari gironi dal più forte (testa di serie) al più debole (quarto del girone). Posso farlo in due modi:

Dividendo i giocatori in quattro fasce di forza (la fascia 1 i quattro più forti, la fascia due i quattro appena meno forti dei primi quattro e via così) e una volta completate le quattro fasce con i nomi sorteggiarli (formula consigliata)

Seguendo il posizionamento dei giocatori nei gironi con il sistema del “serpentone”:
Testa di serie 1 nel girone 1, testa di serie 2 nel girone 2, e via così fino alla testa di serie quattro. Da notare nell’immagine di seguito che dopo l’inserimento della testa di serie quattro nel girone quattro, si proseguirà inserendo il secondo giocatore sempre nel girone quattro. Questo si fa perché, in teoria, la testa di serie numero 1 avrà il girone composto da giocatori meno forti e quindi essendo il migliore, più tutelato (teoria discutibile, ma è così. Ecco perché è meglio il sorteggio!)

Questo sistema è consigliato in caso esista una classifica ben definita che consenta di inserire i giocatori in modo veloce. Si perde però il fascino del sorteggio integrale!

Definiti i giorni si iniziano le partite per stilare la classifica di ogni girone e definire chi potrà accedere alla fase ad eliminazione diretta. Nell’esempio sopra abbiamo ipotizzo sedici giocatori distribuiti in quattro gironi. I primi due della classifica di ogni girone accederanno ai quarti di finale ad eliminazione diretta.

Le partite di girone non devono essere lasciate al caso, però, per evitare che si possano creare “biscotti”… 😉 Pertanto si dovrà seguire uno schema ben definito che la FISCT, associazione nazionale dedicata al calciotavolo, ha così indicato:

TurnoPartita 1Partita 2
1B vs DC vs A
2D vs CA vs B
3A vs DB vs C

dove A è il giocatore 1 del girone, B è il giocatore 2, C è il giocatore 3 e D è il giocatore 4.

Determinazione della posizione in classifica

In caso di parità in classifica sarà necessario creare una classifica avulsa sulla base di determinati parametri. Anche in questo caso seguendo le indicazioni FISCT, troviamo la seguente “regola”:

  1. Numero di punti totalizzati
  2. Risultato/i dello scontro diretto/i tra i giocatori con lo stesso punteggio
  3. Differenza reti nella/e partita/e tra i giocatori che hanno lo stesso punteggio
  4. Maggior numero di reti segnate nella/e partita/e tra i giocatori che hanno lo stesso punteggio*
  5. Differenza reti totale
  6. Maggior numero di reti totali segnate
  7. Tiri piazzati

Tabelloni ad eliminazione diretta

Definita la classifica dei quattro gironi avremo dunque un primo, un secondo, un terzo ed un quarto classificato. I primi due classificati di ogni girone accederanno al turno successivo del “tabellone principale”, mentre i terzi ed i quarti classificati accederanno al tabellone di consolazione dedicato agli esclusi dal torneo principale. Di fatto si generano due tabelloni per far sì che anche gli sconfitti nella fase a gironi abbiano l’opportunità di continuare a giocare.

Nel caso del nostro esempio avendo 16 giocatori è molto semplice organizzare i quarti di finale. La regola da seguire è molto semplice:

  • Partita 1: 1° girone 1 vs 2° girone 2
  • Partita 2: 2° girone 4 vs 2° girone 3
  • Partita 3: 1° girone 2 vs 2° girone 1
  • Partita 4: 1° girone 3 vs 1° girone 4

Combinando gli incontri secondo la regola sopra, i giocatori di uno stesso girone si potranno incontrare solo eventualmente in finale.

A questo punto sarà molto semplice arrivare alla fine del torneo (per il tabellone di consolazione replicando gli abbinamenti fatti per il tabellone principale sostituendo il 1° di ogni girone con il 3° ed il 2° con il 4°)

Ovviamente il turno di semifinale vedrà contrapporsi il vincitore della partita 1 contro il vincitore della partita 2 e nell’altra semifinale il vincitore della partita 3 contro il vincitore della partita 4. dei quarti di finale

La finale vedrà giocarsi il titolo di campione tra i due vincitori delle semfinali!

Mi raccomando i premi: adeguati!!!!

Approfondimento

Il barrage

Nel caso il tuo torneo sia diverso dal numero perfetto per un torneo di subbuteo (4, 8, 16, 32, 64, ecc…), dovrai prevedere il barrage che trovi spiegato approfonditamente in un articolo dedicato.

Organizzazione alternativa

Un altro sistema di organizzazione è il metodo “Magister” al quale ho dedicato un altro articolo

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: