Elezioni FISCT 2020: cosa non ho trovato nei programmi.

Senza voler necessariamente prendere le parti dell’uno o dell’altro schieramento, vediamo cosa a mio avviso manca nei Programmi presentati da Lista Filippella e Lista Ielapi.
In altri articoli di Calciotavolo.net si parla del contenuto dei Programmi.

Qui mi concentro su cosa mi sarei aspettato di trovare come tesserato e non mi riferisco alle persone ma solo ai due Documenti-Programma.
Personalmente ritengo che ci vorrebbero grandi progetti più coraggiosi e più innovativi, ma cercherò di avere un punto di vista da “normale” Tesserato.

Infatti anche se in questa fase di vita del movimento è chiaro a tutti che ci sia una grande necessità di attirare nuovi giocatori…
… è anche vero che “i tesserati che verranno” oggi non votano, quindi i programmi di oggi sono mirati agli attuali votanti , ovvero ai Club associati FISCT così come sono.

FISCT e Covid-19

E’ evidente che ci dovremo confrontare col problema Pandemia per molti mesi ancora e di conseguenza non possiamo pensare di far finta che il problema non esista in attesa della normalità. Il periodo di “non gioco” potrebbe durare 6, 9… chissà quanti altri mesi.
Cosa pensano di fare in Candidati?

Dai Programmi presentati si deduce nulla. Aspettare e sperare nella buona sorte sembrerebbe l’unica cosa da fare.

In realtà abbiamo visto che se pur tra mille difficoltà un Piano B si puo’ ipotizzare. Subbuteoland ed altri sono riusciti a fare qualcosa nel rispetto delle disposizioni governative prima della “seconda ondata”, si sono dotati di Protocolli, Spazi attrezzati, etc.. per giocare in sicurezza.

Nel mio articolo fantasioso sulla Svezia avevo buttato giu’ qualche idea. Aggiungo che si potrebbero organizzare dei punti attrezzati “a basso rischio” convenzionati. Subbuteoland a Reggio Emilia è l’ideale, ma è una situazione unica attualmente.
In altre zona di Italia andrebbero organizzate delle strutture temporanee per l’emergenza. Una per macrozona, sfruttando potenziali collaborazioni locali. In questo modo di potrebbero concentrare gli sforzi e ottimizzare le risorse per dotarsi del necessario per giocare.

Se e quando torneremo ad una situazione analoga a quella di Settembre 2020, in emergenza controllata, io credo che Club e Tesserati si aspettino da parte di FISCT qualche informazione e se possibile anche qualche azione.
Troppo “silenzio” su questo tema è stato secondo me una mancanza e lo sarebbe in futuro.

FISCT e gli altri

Nei programmi presentati ho rilevato un grande enfasi per Sviluppo, Promozione, Comunicazione, Marketing per il nostro gioco.
Un tema dove si sfonda una porta aperta: tutti vorremmo che “il Subbuteo” avesse il giusto riconoscimento come gioco, come sport, e così via.

Il punto focale è questo: la prossima FISCT pretenderà ancora di fare tutto questo “da sola”?
Come si pongono i candidati nei confronti degli altri subbuteisti?

Negli ultimi anni mi pare che da soli siamo riusciti a fare poco: il calo di praticanti (prima del covid) è stato evidente.
Forse sarebbe meglio avere un Movimento più unito, se pur nel rispetto delle diversità di ciascuno.

Oldsubbuteo, Lega Nazionale Subbuteo-OPES Italia, e chiunque altro, continueranno a essere visti come un nemico dall’altra parte della barricata ?

Gli attuali Statuto e Regolamenti rendono in pratica obbligatoria questa forma di isolamento.
Quindi per eventuali aperture il nuovo Direttivo dovrà lavorare sui documenti in vigore e sulle menti di chi li ha votati.

Non avendo trovato nei due programmi riferimenti espliciti, temo che si voglia proseguire con la politica dell’isolamento, il che renderebbe tutto più difficile.

FISCT e il Software

Senza entrare nel dettaglio tecnico (io stesso sono parte in causa), abbiamo visto che sono funzionanti diverse tipologie di piattaforme per la gestione dei Tornei di Subbuteo e la comunicazione che ne consegue (informazioni su tesserati e club, ranking, classifiche, gestione iscrizioni ai tornei, turni dei tornei, gestione partite e risultati, link a video e news, statistiche, ecc.).
Manca di fare l’ultimo passo, ovvero un sistema moderno ed integrato per gestire “il tutto”.
Qualcosa di simile a quello che vediamo normalmente per altri Sport o Giochi.

Nei programmi delle due liste si parla tanto di social, ma nessun accenno a questo tipo di strumento che nel 2020 parrebbe una cosa indispensabile se ti vuoi presentare a nuovi tesserati, partner, sponsor, etc…

FISCT e Subbuteoland

Questa osservazione è un po’ più sottile, è proprio mia personale e spero nessuno si offenda… è da Rompipalline…

Rilevo una certa mancanza di rispetto verso l’iniziativa imprenditoriale di Saverio Bari, ovvero Subbuteoland.
Essendo una iniziativa unica, una specie di fiore all’occhiello del Subbuteo Italiano, trovo molto riduttivo che ci si affanni ad appiccicare a Subbuteoland l’etichetta di “centro federale FISCT”.

Subbuteoland è molto di piu’.

Nei programmi mi sarei aspettato di trovare qualcosa più simile a “massimo supporto e collaborazione” per contribuire allo sviluppo di Subbuteoland e alla nascita di centri analoghi in altre parti di Italia, per lo sviluppo del nostro gioco , ecc..

Non me ne voglia Saverio se l’ho messo in mezzo alle mie chiacchere… 🙂

Conclusioni

Auguriamoci che ci abbia visto giusto… in fondo se mancano solo queste cose , … non sono molte!

Rimanete sintonizzati e leggete i prossimi articoli con commenti, interviste, approfondimenti…

… e non perdete le immancabili vignette.

“Il Rompipalline” a cura di AstonVilla64 (qui trovi la mia presentazione)

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: