Elezioni 2020: CDT quanti sono i Tesserati FISCT realmente praticanti

Su richiesta di vari amici, un piccolo approfondimento dell’articolo precedente sul calo di partecipazioni CDT nell’ultimo triennio.

Purtroppo i dati (pubblici) raccolti su Excel arrivano al 30 giugno 2019, dopodichè non ho i dati perchè il file Excel col Ranking FISCT non è stato piu’ distribuito.

Le statistiche del Subbuteo Tradizionale, invece, erano state fatte in una forma particolare e i dati non possono essere estratti.

Tornei Calcio Tavolo OPEN = FISCT Open, FISTF in Italia, Camp. Individuali FISCT, Coppa Italia FISCT, Interregionali, etc…

Guardiamo le partecipazioni ai Tornei di Calcio Tavolo FISCT nei 12 mesi che vanno da Luglio 2018 a Luglio 2019.

Giocatori che hanno partecipato ad almeno 1 Torneo Individuale Open nei 12 mesi sono 425.

Vuol dire che fra tutti abbiamo avuto 425 giocatori “attivi” nei 12 mesi.

Giocatori che hanno partecipato ad almeno 3 Tornei Individuali Open nei 12 mesi = 154.

Vuol dire che solamente 154 giocatori nei 12 mesi hanno disputato almeno 3 Tornei individuali valevoli per Ranking Open.
La maggior parte di quei 425 ne fa un paio al massimo.

Se escludiamo Coppa Italia FISCT e Campionati individuali FISCT i giocatori che hanno disputato almeno 3 Tornei OPEN sono solo 125.

Se escludiamo Coppa Italia FISCT, Campionati individuali FISCT e anche tutti i FISTF i giocatori che hanno disputato almeno 3 Tornei OPEN sono solo 85.

Nel 2018 ci furono gli Interregionali, una specie di Regionali estesi alle zone vicine, se escludiamo dal conto anche questi abbiamo avuto 15 Tornei Open FISCT e Challenge FISCT.
A questi 15 Tornei abbiamo avuto 331 iscritti per una media di 20 iscritti a Torneo. I giocatori attivi per questi Tornei sono stati 220, e di questi che hanno giocato almeno 2 Tornei sono 72 giocatori mentre hanno giocato almeno 3 Tornei 26 giocatori.

Tornando agli interregionali furono 17 e raggiunsero 393 iscritti con un media di 23 iscritti.

Conclusioni

In sostanza negli individuali FISCT di medio basso livello come Open, Challenge ed Interregionali abbiamo avuto 32 Tornei, con una media di 22 iscritti, che hanno coinvolto circa 154 giocatori, la maggior parte con 1 o 2 partecipazioni al massimo.

Questo è il punto debole dell’offerta tornei del Circuito FISCT: attirano poco, occupano il Calendario, tolgono iscritti ai Tornei federali ed ai FISTF (maggiori) e ai Tornei Regionali (minori). Questi Tornei vanno a mio parere ridotti, riformati e/o eliminati.

Gli Eventi principali Federali + Tornei FISTF in Italia sono stati 10 e hanno avuto 362 iscritti (stranieri esclusi) con una media di 36 iscritti, che hanno coinvolto circa 207 giocatori. Di questi 85 ne hanno giocati almeno 2.

Vanno meglio degli Open, ma non piu’ di tanto. Con una media di 36 iscritti il livello dell’Evento resta medio basso (a parte alcune eccellenze). Se soffrono anche i Tornei maggiori, rischiamo che collassi l’intero sistema “agonistico”.
Quindi in sostanza andrebbero sostenuti i Tornei maggiori, si dovrebbe puntare SOLO su questi, e quindi ridurre drasticamente gli Open / Challenge.

Questo non impedisce di dare spazio a Regionali, che hanno destinatari diversi.

Facciamo poi un’altra riflessione.
Si deve notare che comunque i giocatori “attivi” sono veramente pochi, fra tutti, sono solo 154 coloro che disputano almeno 3 tornei Individuali nell’anno (FISTF in Italia e FISCT). Quindi oltre a pensare ad attirare “nuovi giocatori” ci si deve chiedere perché i tesserati giocano “cosi’ poco”.

Se uno smette di giocare avrà le sue ragioni, ma se uno si tessera e poi fai un paio di tornei all’anno vuol dire che si diverte poco e “ha di meglio da fare”.

E non diciamo che è la crisi economica, l’età, la famiglia e le solite cose. È vero che ci sono anche queste criticità, ma ho parecchi amici tesserati che trovano il tempo di andare a seguire la squadra di calcio del cuore con lunghe e costose trasferte, hanno altri hobby, ecc. La realtà è che questi giocatori NON giocano tanti Tornei perchè gli è passata la voglia.

Proviamo a chiedere loro il motivo e smettiamo di parlare di un trionfale e meraviglioso circuito illudendoci che attirerà centinaia di nuovi tesserati. Prima di tutto vanno riformati il Calendario e il formato di certi Tornei e poi si potrà pensare alla promozione.

Aggiungo che avrei avuto piacere di vedere SOLO volti nuovi fra i candidati alle elezioni FISCT 2020, invece temo che nonostante i programmi, apprezzabili, ci siano ancora troppe teste “conservatrici”, o almeno persone che facevano parte dei Direttivi degli anni precedenti e che quindi sono “corresponsabili” del punto critico cui siamo arrivati.

“Il Rompipalline” a cura di AstonVilla64 (qui trovi la mia presentazione)

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: